Pesaro: fratello pentito ucciso, aggravante mafia

Procura di Pesaro e Distrettuale antimafia di Ancona procedono contro ignoti per omicidio volontario premeditato con l’aggravante mafiosa per l’uccisione di Marcello Bruzzese, 51 anni, calabrese di Rizziconi (Reggio Calabria), fratello del collaboratore di giustizia Biagio Girolamo Bruzzese, sottoposto a programma di protezione, avvenuta a Pesaro, a colpi di pistola, da parte di due killer… Continua a leggere

La Prefettura di Reggio Calabria cerca le “vacche sacre” vaganti

Resta alto l’impegno della Prefettura di Reggio Calabria sulla problematica riguardante la presenza di animali vaganti, le cosiddette “vacche sacre”, espressione del controllo esercitato dalla ‘ndrangheta nella Piana di Gioia Tauro. Il 7 e 10 dicembre scorsi la “task-force” composta da personale del Commissariato di polizia di Taurianova, Carabinieri, Guardia di finanza, Polizia provinciale e… Continua a leggere

Pesaro, ucciso il fratello di un pentito di ‘ndrangheta

Un’esecuzione di stampo ‘ndranghetista nel centro storico di Pesaro. E’ la pista privilegiata dagli investigatori per l’uccisione di Marcello Bruzzese, 51 anni, originario della Calabria, fratello di un collaboratore di giustizia. Era scampato a un agguato nel 1995 a Rizziconi di Reggio Calabria in cui morirono il padre Domenico e un cognato, il marito di… Continua a leggere

‘Ndrangheta, Reggio Calabria: otto arresti per estorsione

  Otto persone sono state arrestate da personale della squadra mobile di Reggio Calabria e del Commissariato di Ps di Taurianova, con il supporto del Commissariato di Cittanova, con l’accusa, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione e intestazione fittizia di beni aggravata dall’avere agevolato la cosca di ‘ndrangheta Cianci-Maio-Hanoman operante nel territorio di San… Continua a leggere

‘Ndrangheta, Crotone: fermata nuova guerra cosche

Le cosche della provincia di Crotone erano pronte a scatenare una nuova guerra di mafia per assicurarsi il controllo del territorio. E’ quanto ha accertato la Polizia al termine di un’inchiesta coordinata dalla Dda di Catanzaro che ha portato all’arresto di diversi esponenti di spicco delle famiglie della ‘Ndrangheta crotonese. Le misure sono scattate nei… Continua a leggere

Reggio Calabria. Soldi pubblici nelle mani della ‘ndrangheta, 8 arresti

Operazione del Comando carabinieri per la Tutela agroalimentare, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, per l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare a carico di otto persone. L’accusa nei loro confronti é di associazione per delinquere e truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche, aggravate dalla finalità di agevolare le consorterie mafiose. I carabinieri… Continua a leggere

Carabinieri arrestano 8 persone per truffa e il conseguimento di erogazioni pubbliche a beneficio di appartenenti alla ‘ndrangheta

È in corso dalle prime ore di questa mattina un’operazione del Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia reggina, in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare nei confronti di 8 persone, ritenute responsabili di associazione per delinquere e truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche, aggravate dalla finalità di agevolare… Continua a leggere

Isola Capo Rizzuto: il pm chiede sei anni di carcere per l’ex sindaco

Sei anni di carcere per l’ex sindaco di Isola Capo Rizzuto Carolina Girasole sono stati invocati dal procuratore di Lamezia Terme Salvatore Curcio, nel processo dell’Appello che si sta tenendo a Catanzaro. L’ex primo cittadino era stata assolta dall’accusa di aver ottenuto il sostegno elettorale dalla cosca Arena, per via del marito Francesco Pugliese. La… Continua a leggere

‘Ndrangheta, confiscati beni a cosca per 500mila euro

  La Divisione di Polizia anticrimine della Questura di Reggio Calabria ha eseguito una confisca di beni per un valore di 500 mila euro a carico di Girolamo Cutrì, di 62 anni, definito dagli investigatori “esponente di spicco” della cosca di ‘ndrangheta dei Crea, operante nella Piana di Gioia Tauro. La confisca é stata fatta… Continua a leggere

‘Ndrangheta: bomba nel milanese, condanne

  Sono stati condannati rispettivamente a 9 anni e mezzo di carcere e a 5 anni e 2 mesi, Roberto Manno e Maurizio Schiraldi, nel processo abbreviato a Milano con al centro lo scoppio di una bomba davanti a casa di un operaio ecuadoriano nell’ottobre 2017 a Pioltello, nel milanese, per un prestito a tassi… Continua a leggere