Fratello pentito ucciso a Pesaro, l’ordine sarebbe partito dalla Calabria

É credibile che sia partito dalla Calabria l’ordine di uccidere Marcello Bruzzese, di 51 anni, originario di Rizziconi, assassinato la sera di Natale a Pesaro e fratello del collaboratore di giustizia Biagio Girolamo. É quanto si é appreso in ambienti della Dda di Reggio Calabria, che sin dai primi momenti successivi all’omicidio si mantiene in… Continua a leggere

Vibo Valentia, Calabria Verde: sottratti milioni di fondi. Sequestrati immobili, auto di lusso e conti

  Eseguito un sequestro preventivo d’urgenza per peculato e turbata libertà degli incanti. Sono queste le ipotesi di reato contestate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro nei confronti di 4 soggetti, all’esito di complesse ed articolate indagini di polizia giudiziaria, condotte dalla Compagnia di Vibo Valentia, finalizzate a delineare i rapporti intercorsi, negli anni 2013… Continua a leggere

Oliverio da gip, chiarito mia posizione

  “Ho risposto e chiarito la mia posizione”. Così il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio al termine dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip di Catanzaro Pietro Carè. Assistito dal suo legale, l’avv. Vincenzo Belvedere, Oliverio è stato sentito per circa due ore alla presenza del procuratore aggiunto Vincenzo Capomolla e dei pm Camillo Falvo… Continua a leggere

‘Ndrangheta, Crotone: fermata nuova guerra cosche

Le cosche della provincia di Crotone erano pronte a scatenare una nuova guerra di mafia per assicurarsi il controllo del territorio. E’ quanto ha accertato la Polizia al termine di un’inchiesta coordinata dalla Dda di Catanzaro che ha portato all’arresto di diversi esponenti di spicco delle famiglie della ‘Ndrangheta crotonese. Le misure sono scattate nei… Continua a leggere

Stangata al clan Piromalli

Undici condanne e otto assoluzioni, è il verdetto del processo di primo grado del provvedimento nato dall’inchiesta “Provvidenza” della Dda Di Reggio Calabria contro il potente clan dei Piromalli di Gioia Tauro. Le pene più severe sono state inflitte al presunto capo del sodalizio criminale, Antonio Piromalli figlio del boss Pino “Facciazza” 20 anni, Pasquale… Continua a leggere

Piovono 150 anni di carcere sulla cosca Piromalli

Undici condanne e otto assoluzioni, è il verdetto del processo di primo grado del provvedimento nato dall’inchiesta “Provvidenza” della Dda Di Reggio Calabria contro il potente clan dei Piromalli di Gioia Tauro. Le pene più severe sono state inflitte al presunto capo del sodalizio criminale, Antonio Piromalli figlio del boss Pino “Facciazza” 20 anni, Pasquale… Continua a leggere