Rosso Calabria 2018: nei cinque capoluoghi le eccellenze agroalimentari

hrh

Vino, eccellenze agroalimentari, artigianato tipico e tanta musica etnica e popolare. Sono stati gli ingredienti dell’edizione 2018 di “Rosso Calabria” evento promosso dalla Regione Calabria e che quest’anno è uscito dal perimetro della Cittadella regionale di Catanzaro per approdare in cinque luoghi simbolo della cultura calabrese e in altrettante piazze dei capoluoghi di provincia della regione.
L’evento, voluto dal presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, è stato frutto della collaborazione tra i Dipartimenti Agricoltura e Risorse Agroalimentari e del Turismo con la collaborazione di Consorzi di tutela calabresi, aziende del comparto food e dei settori vitivinicolo ed oleario e Gruppi di azione locale. Location d’eccezione sono stati Palazzo Arnone a Cosenza, il complesso monumentale San Giovanni a Catanzaro, i Giardini di Pitagora a Crotone, il Museo D’Arte Limen a Vibo Valentia ed il Museo Archeologico Nazionale a Reggio Calabria.
“Il vino e l’agroalimentare – ha detto il presidente Oliverio presentando l’iniziativa – sono la radice della nostra identità e la nostra scelta è proprio quella di valorizzare tutto questo in un’ottica che esalti anche l’unità della regione rifuggendo i localismi. L’agroalimentare, cui si deve il raggiungimento di traguardi importanti come il dato che vede, nei primi sei mesi dell’anno un +38% di export calabrese – ha aggiunto Oliverio – è al centro della nostra visione. C’è tanto ancora da fare ma da illustre sconosciuta la Calabria si sta facendo spazio. Nello stesso tempo dobbiamo fare crescere la consapevolezza del consumo di prodotti a km zero. Privilegiare la nostra cultura – ha concluso – non va inteso come un segno di chiusura, ma come volontà di valorizzare talenti e specificità della nostra terra”. I primi risultati del Psr Calabria 2014/2020″, concepito come una sorta di “road show” del Programma di Sviluppo Rurale allo scopo di comunicare non solo con i beneficiari, ma con tutti i calabresi gli obiettivi raggiunti grazie all’apporto delle risorse dei fondi comunitari.