Bando attività culturali, pubblicate le graduatorie provvisorie

 

hrh

Sono state pubblicate sul sito istituzionale della Regione Calabria le graduatorie provvisorie per le tipologie 1.3 e 3.2 dell’Avviso pubblico per «la selezione e il finanziamento di interventi per la valorizzazione del sistema dei beni culturali annualità 2018». Le due azioni – si legge in una nota Regione – sono rivolte «al sostegno di eventi innovativi e a progetti per la valorizzazione della cultura calabrese e delle personalità di rilievo della storia della regione». Per la tipologia 1.3 ciascuna proposta, avanzata da associazioni, enti pubblici o imprese, potrà ricevere un cofinanziamento fino a un massimo dell’80% delle spese ammissibili del valore di 20mila euro per realizzare iniziative di animazione culturale e spettacolo, abbinate a beni culturali del territorio, che siano realizzate per la prima volta in Calabria o che non rientrino tra gli eventi storicizzati che vantano almeno tre anni di contributo regionale all’attivo.
Per la tipologia 3.2 i soggetti proponenti sono stati selezionati tra istituti culturali e associazioni attivi da almeno tre anni e che realizzano attività di studio e ricerche sulla storia e la cultura calabrese, con la produzione di testi, opere editoriali o audiovisivi. «Tali azioni – si legge ancora nella nota – sono state pensate per differenziare e qualificare l’offerta culturale in Calabria e l’Avviso pubblico, già adottato nel 2017, ha contribuito a rivoluzionare il sistema di selezione e sostegno delle attività culturali nella regione, moltiplicando le occasioni di accesso ai contributi regionali».
Dalle graduatorie provvisorie emerge che per la tipologia 1.3 sono 106 su 218 i progetti che hanno superato la soglia dei sessanta punti minimi per accedere al contributo, mentre per la tipologia 3.2 risultano ammessi 25 progetti su 58.
I soggetti che volessero presentare istanza di riesame possono inviare apposita richiesta all’indirizzo bandi.tisc@pec.regione.calabria.it entro le ore 14 del 20 dicembre 2018. Al termine della valutazione dei ricorsi eventualmente presentati all’attenzione del dipartimento Istruzione e Attività Culturali, saranno pubblicate le graduatorie definitive e le indicazioni con l’assegnazione delle risorse per ciascun progetto, per il quale i soggetti beneficiari dovranno sottoscrivere un atto di adesione ed obbligo con l’Amministrazione regionale.