Su visita in Calabria di Conte. Morra: “Lotteremo tutti insieme per ridare speranza a questi territori”

hrh

 

“Lotteremo tutti insieme per ridare speranza in quei territori dove la mafia ha sempre esercitato un forte controllo attraverso la paura. Siamo pronti per guardare al futuro con ottimismo, costruiremo una comunità in cui nessuno sarà solo a lottare contro la criminalità organizzata” queste le dichiarazioni del Presidente Antimafia Nicola Morra a corredo di una foto con il Premier Giuseppe Conte sulla sua pagina facebook ufficiale.
In questi giorni il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è stato in visita in Calabria, a Reggio Calabria e Locri, ed è stato accolto e ha incontrato le massime autorità sul territorio per parlare delle priorità tra cui sanità, disoccupazione e lotta alle mafie. Si è, altresì, detto consapevole dello stato di disagio della Calabria ,e ha sottolineato :”C’è da testimoniare l’attenzione dell’autorita’ di governo per quanto riguarda il rispetto della legalita’. La magistratura, le forze dell’ordine stanno lavorando molto bene, stanno conseguendo dei risultati molto importanti ma non dobbiamo trascurare il fatto che la ‘ndrangheta sia un’organizzazione di tipo mafioso tra le piu’ virulente e tra le piu’ insidiose anche per quanto riguarda la penetrazione del tessuto economico e sociale. La Calabria – ha aggiunto Conte – e’ una regione che ovviamente non puo’ essere solo tacciata per quanto riguarda la legalita’, ma deve essere accompagnata nello sviluppo economico e nella crescita sociale. Il dato che molto colpisce tra i tanti e’ quello che tra il 2006 e il 2016 ben 26 mila giovani laureati hanno abbandonato questo territorio, questo significa perdita di capitale umano, come pure la grande ampia diffusione della poverta’, la soglia di poverta’ e’ diffusissima, una famiglia su tre puo’ considerarsi povera, dobbiamo lavorare tanto”.