Reggina, si dimette il Presidente Praticò: club in vendita

 

hrh

Tempi bui per lo Sport in riva allo Stretto. E’ ufficiale il presidente della Reggina (Serie C), il leggendario Mimmo Praticò, in questi giorni ha annunciato ufficialmente che nella prossima assemblea dei soci si presenterà dimissionario. Pare finisca così l’era della Reggina guidata da Praticò, imprenditore calabrese che ha avuto il grande merito di non far morire il calcio nella Città Metropolitana di Reggio Calabria. Per la società amaranto è stato un duro colpo. La decisione sofferta di Praticò è stata presa a seguito dell’ultima assemblea straordinaria dei soci della URBS Reggina 1914 Srl avente come ordine del giorno il ripianamento delle perdite (relative al bilancio d’esercizio al 30 giugno 2018 approvato all’unanimità dall’assemblea ordinaria dei soci del 29 ottobre 2018) e la ricostituzione del capitale sociale.
Difatti nel corso dell’assemblea straordinaria si è preso atto dell’indisponibilità da parte di nove soci sia a partecipare alla copertura delle perdite pro-quota sia ad accettare l’invito della P&P Sport Srl teso a ristabilire una maggiore partecipazione al capitale sociale da parte dei soci di minoranza.
Considerato quanto sopra i soci P&P Sport srl per l’86,6% (per l’ennesima volta) ed i soci Simonetta-De Caridi per il 10,44% hanno provveduto, coerentemente agli impegni assunti, a ripianare la perdita ed a ricostituire il capitale sociale .
Come già anticipato in precedente comunicato stampa, la P&P Sport Srl, socio di maggioranza della URBS Reggina 1914 Srl, non intende sostenere per il futuro un impegno sempre più gravoso per le proprie possibilità.
Per tale motivo la P&P Sport Srl ha deciso di pubblicare un invito a presentare manifestazioni d’interesse finalizzate a rilevare le quote in suo possesso, come peraltro anticipato al Sindaco in questi giorni chiedendogli contestualmente l’impegno a volersi costituire parte attiva nella ricerca di eventuali investitori.
Nel contempo il Presidente Praticò, dopo aver compiuto un’attenta ed approfondita riflessione rivolta alla propria famiglia, alle proprie aziende, ad alcune circostanze verificatesi negli ultimi mesi e non ultimo al proprio stato di salute, si presenterà dimissionario alla prossima assemblea dei soci e comunica che sin da subito la società continuerà ad essere condotta dal consiglio di amministrazione, il quale compierà gli atti di ordinaria amministrazione gestendo il club in autofinanziamento ovvero contando sulle entrate derivanti dalla contribuzione della Lega, dagli incassi della biglietteria e dagli sponsor, senza poter contare su ulteriori apporti finanziari da parte della P&P Sport Srl, mirando comunque ad ottenere il miglior risultato sportivo possibile.

A seguito di queste dichiarazioni, note ufficiali e comunicati stampa è stato lanciato un invito a presentare manifestazioni d’interesse finalizzate a rilevare le quote del club amaranto.