I più bei borghi calabresi da visitare assolutamente

hrh

Amendolea (Aμυddαλία o Amigdala in greco di Calabria, ovvero mandorleto) è una delle frazioni del Comune di Condofuri situata nel cuore dell’Area Grecanica nella Città Metropolitana di Reggio Calabria. Sorge a circa 5 chilometri dal mare, in quella che è definita “La Vallata dell’Amendolea” dominata dalla maestosa Fiumara omonima. L’Antico Borgo di Amendolea (v.famiglia Amedolea) è anche sovrastato dalla rocca su cui sorge l’imponente Castello di Ruffo, fortezza medievale che sorgeva in una posizione altamente strategica, e costituiva in epoca storica il confine tra Locri e Reggio Calabria.
La fiumara nasce tra le gole e i dirupi dell’Aspromonte, per aprirsi lungo i pendii, scavalcando le zone più scoscese con una straordinaria danza di cascate delle quali le più suggestive sono quelle del Maesano e dando origine a laghetti denominati “gurnali”, tra i quali si distingue l’Olinda in prossimità della contrada Santa Triada di Roccaforte del Greco. A metà della sua discesa  incontra il torrente Colella ed è a questo punto che il suo letto raggiunge la massima apertura, che arriva a misurare anche 500 metri. Dopo aver bagnato il territorio di Roccaforte del Greco, Roghudi e Condofuri, sfocia in mare nei pressi di Condofuri Marina. Oltre alle acque del Colella, riceve le acque del Menta – che è il suo principale affluente e sul quale è stata costruita un importante diga – del Furria e della Fiumara di Condofuri.