SIBARITIDE: SANITA’ AL COLLASSO, VOGLIAMO IL MINISTRO GRILLO ANCHE QUI’

Di Loria Andrea, sostenitore di Calabresi in Movimento, se vuoi segnala anche tu, inviaci una mail a segreteria@movimentoitaliani.com

cropped-img-20181004-wa00051.jpg

Questione ospedali e sanità nella Sibaritide:  strutture fatiscenti quanto a servizi e macchinari, carenza di personale e quel poco che c’e’, si trova imboscato in qualche ufficio amministrativo, grazie a qualche vecchio politico…Strutture senza risorse, senza dignità….Questa fascia jonica, negli ultimi venti anni è stata depredata di tutto, In primis il diritto alla salute…La politica clientelare ha messo all’angolo il ceto medio portandolo anche a non potersi piu’ curare… strutture ridotte da terzo mondo quelli di Corigliano e Rossano, altro che Spoke! Ospedali che funzionavano e che adesso sono dei lager, eppure, ci si ostina, ancora oggi, a parlare di nuovo ospedale della Sibaritide… Ma non vi vergognate a prendere ancora in giro i cittadini…??? Il nostro Palla Palla è venuto ad innaugurare l’inizio dei lavori del nuovo ospedale della Sibaritadi, si, è venuto ad innaugurare la sua ennesima candidatura alla Regione Calabria, magari non piu’ con il simbolo del PD perche’ se ne vergogna, ma sotto qualche altro nome, oggi vanno di moda le liste civiche…

Cosa si aspetta a rivalutare i due Nosocomi di Corigliano Rossano…??? Pronto soccorso di entrambi gli ospedali in carenza di medici e infermieri, code interminabili di pazienti. ambulanza del 118 spesso fuori servizio,  pazienti adagiati sui lettini per giorni e giorni nelle stanze del pronto soccorso, nell’attesa che si libera un posto dei vari reparti e di conseguenza un familiare non puo’ occuparsi del proprio sfortunato parente, Carenza di posti letto nei reparti, servizi che funzionano a intermittenza, servizi che non esistono e ti rimandano a Cosenza, triage che funziona solo di giorno, disordine e caos…Se poi ci mettiamo il fatto che a Rossano c’è il punto di elisoccorso e a Corigliano no, a cosa serve tenere la ginecologia ostetricia a Corigliano, visto che non c’e’ nemmeno una sala rianimazione…??? Per non parlare, poi, del personale prima distaccato a Cariati e Trebisacce, che nel frattempo lavora nei distretti e negli ambulatori. Ma che potrebbe e dovrebbe dare una mano almeno ai pronto soccorso di Corigliano e Rossano, invece no, mi ripeto, si sono imboscati…Allora che fare…??? Si prendano provvedimenti immediati per dare servizi efficienti e seri ai cittadini dello Jonio….Due ospedali non sono assolutamente sufficienti, si  apra subito quello di Cariati e si creino i presupposti per far ripartire gli ospedali di Rossano e Corigliano, i cittadini di questo vasto territorio, non puo’ aspettare l’ennesimo cementificio nella Sibaritide, a noi servono cure e medici professionali…!!!

#VOGLIAMOILMINISTROGRILLO#

Annunci